In ottemperanza alla Legge 71 del 29 maggio 2017 e al Piano Nazionale per l’educazione al rispetto (nota prot. 5515 del 27 ottobre 2017), e secondo una prospettiva di intervento educativo e mai punitivo, l’Istituto Fermi adotta le opportune misure di prevenzione e contrasto al bullismo e al cyberbullismo, nonché di sostegno e rieducazione dei soggetti coinvolti.

A questo scopo, viene designato un referente d’Istituto per il bullismo e il cyberbullismo (prof.ssa Cristina Lo Martire). Il referente ha la funzione di raccogliere e diffondere presso la comunità scolastica le buone pratiche educative e organizzative e di effettuare azioni di monitoraggio. Chiunque venga a conoscenza, anche per via indiretta, di atti di bullismo e cyberbullismo è tenuto a informare tempestivamente il docente coordinatore del consiglio di classe e/o il referente bullismo.

Vademecum-bullismo-e-cyberbullismo

L’Istituto, inoltre, si avvale della collaborazione di organizzazioni esterne ed enti territoriali attivi nella lotta al fenomeno; per tale motivo sono attivati progetti formativi di contrasto al bullismo e al cyberbullismo (per maggiori informazioni, passa con il mouse sul progetto d’interesse):